Skip to content

Piangere…

8 gennaio 2008

Le lacrime di Hillary Clinton mi lasciano sopreso. Non mi aspettavo che tutta questa gente ci credesse.Parliamo di una professionista, non di una che si improvvisa, anzi che sul piano della mera teoria del marketing politico sta interpretando tutte le pagine del manuale (compresi i retrocopertina) a differenza di Barack Obama che ne sta scrivendo di nuove.Piangere per attirarsi simpatie e per interrompere il fuoco incrociato dei suoi avversari… Puo’ servire, ma solo a questo.Verrà messa alle strette con argomentazioni del calibro de: “il sangue freddo di cui necessita un comandante in capo”  oppure “come puo’ una persona emotivamente fragile avere il dito sul bottone rosso”, leit motiv che ancora molti giornalisti in Italia non riescono ad afferrare.Ancora più incredibile l’attenzione suscitata dalla voce del ritiro che è stato un puro atto di squatting mediatico del suo staff, cosa che ha paralizzato il racconto delle primarie almeno per qualche ora.  Stay tuned on the results…

Annunci

From → americana, analisi

2 commenti
  1. http://marcambinder.theatlantic.com/archives/2008/01/obama_still_expected_to_get_cu.php

    qua ci trovi l’endorsement del capo del sindacato dei camerieri – per Osama, of course

  2. gabrieledegiorgi permalink

    camerieri e cuochi… 60.000 membri…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...