Skip to content

Texas, Our Texas! all hail the mighty State!

5 marzo 2008

Lo scrutinio per le primarie democratiche statunitensi che doveva sancire in modo definitivo il nome del futuro candidato alla presidenza si è nuovamente concluso con un nulla di fatto. Obama riesce a contenere in Texas, che vale come una vittoria ma è in Ohio dove non è riuscito ad arginare l’elettorato di appartenenza della Clinton. Entrambi i candidati ora arriveranno fino alla convention dove saranno i superdelegates ad essere determinanti e qualcuno sta sollevando la leggittimità di una tale delega ad un insieme di nomi che non sono stati scelti con questo fondamentale mandato. Da adesso si entra in un territorio relativamente nuovo, non sono frequenti i casi in cui le primarie si spingono fino alla fine senza essere già decise, e questa battuta di arresto riposiziona Obama come underdog, ruolo che ha dimostrato di saper gestire in modo efficace ma sarà sufficiente?  Da domani, a mio parere, Dean troverà nella sua segreteria diversi messaggi. Intanto aspettiamo il ritorno dell’Obama Girl.

 

Annunci

From → americana, analisi

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...