Skip to content

Piccole, fondamentali vittorie

24 aprile 2008

Dopo una sconfitta cosi dura e lacerante, avvenuta con le elezioni politiche di camera e senato che ha visto il partito democratico perdere e non riuscire nemmeno a tenere quell’elettorato di riferimento con cui da anni navighiamo verso il sogno dell’Ulivo tutto puo’ sembrare perso.

Esistono, anche se in questa situazione di crisi, delle piccole vittorie che oggi possiamo riconoscere e che anzi dobbiamo riconoscere perchè da quelle potremmo riprendere la strada dell’ulivismo, di una democrazia matura non solo nei modi ma nei fatti.

L’elezione di Fausto Recchia alla camera dei deputati è quella vittoria di cui sentivo il bisogno, di cui avevo e avevamo bisogno, non solo perchè è un protagonista di quella officina culturale che ha tenuto vivo e difeso lo spirito ulivista ma perchè è un uomo di qualità e passione.

Fausto è stato soprannominato (a buona ragione) “il Kill Bill degli ulivisti” nato nel 1969 rappresenta quel cambio generazionale che sta avvenendo troppo lentamente ma che da oggi ha un nuovo esponente di provata esperienza e capacità.

Nel 1995 inizia la sua strada politica dai comitati Prodi per poi entrare nella segreteria organizzativa del Movimento per l’Ulivo di Arturo Parisi. membro della presidenza de I Democratici fino a diventerare un dirigente di rilievo nella Margherita assumendo l’incarico di responsabile dei circoli.

Nel secondo governo Prodi assume l’incarico di Consigliere Politico del Ministro della Difesa maturando un importante esperienza di governo in un ministero sensibile e delicato. E’ membro dalla sua costituzione dell’esecutivo regionale della regione Lazio del Partito Democratico.

Al valore dell’esperienza di una persona si puo’ aggiungere la valutazione degli altri tra cui quella del Professor Parisi che parlando di lui ha detto “Non perde mai di vista il senso della missione. Passetto dopo passetto, ti accorgi che è un martello”*.

Su quel senso della missione possiamo ricominciare a lavorare per essere pronti a rappresentare il paese.

*Federica Fantozzi, l’Unità – 10 Luglio 2006
Annunci

From → suggestioni

2 commenti
  1. guido permalink

    mi sembra un post eccessivo, credo influenzato da un rapporto personale e che ambisce ad essere anche professionale.

  2. Collaboro all’interno del partito democratico con Fausto da ormai un anno e questo inevitabilmente mi stimola ad esprimere opinioni di soddisfazione vivendo la sua fortunata vittoria come un po’ anche mia; esiste però qualcosa di più importante che è rappresentato dalla piattaforma politica che condividiamo, i cosidetti ulivisti, che oggettivamente in parlamento sono sempre meno e che rischiavano di non avere nessun “nuovo” rappresentante. L’elemento di novità non è marginale ma centrale quando ci si chiede se ci sia ancora vita “parlamentare” o di “partito” per quella storia in cui si crede. Grazie per il commento Guido, spero di averti risposto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...