Skip to content

Propaganda asimmetrica

21 marzo 2011

In larga parte le informazioni che hanno segnato l’espandersi dei cambi di regime, dall’Egitto fino ai movimenti libici, sono state infiammate dai racconti di Al Arabya e Al Jazeera, i principali canali all-news del mondo arabo. Al Arabiya ha moltiplicato il numero degli incidenti e delle vittime fornendo spesso racconti di atrocità che non hanno trovato riscontri. Ha quindi accomunato queste rivolte a quelle avvenute in Egitto e in Tunisia: operazione fuorviante, ma efficace nel trasmettere un senso di urgenza e di reazione nell’emotività delle opinioni pubbliche occidentali. (continua a leggere su qdr)

Annunci

From → qdr

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...