Skip to content

Il Pd è incompatibile col proporzionale

29 novembre 2011

Il 26 novembre, all’iniziativa della sua corrente “Inizia una stagione nuova”, Dario Franceschini ha identificato tre progetti che il Parlamento dovrebbe realizzare in quel che resta della legislatura: Senato federale, nuovi regolamenti parlamentari ed una nuova legge elettorale. Una proposta che, se fosse ascoltata, potrebbe ridare vita e protagonismo al Parlamento, contribuendo a ricostruire l’autorevolezza di una delle istituzioni che più hanno sofferto gli effetti nefasti di una brutta legge elettorale come il Porcellum.

Potremmo chiudere qui, rasserenati dall’impegno istituzionale del capogruppo del PD alla camera a farsi sostenitore di 3 punti di attività parlamentare, ma non si può ignorare lo stridio acuto, simile ad un graffio su di una lavagna del proseguo del ragionamento: Il PD ci sarà, qualsiasi sia la legge elettorale, proporzionale o maggioritaria. Ad ogni modo, l’obiettivo della nuova legge elettorale, anche se proporzionale, è quello di liberarci dalle gabbie delle alleanze; dobbiamo avere un sistema in cui le alleanze si scelgono e non si subiscono.” (continua a leggere su qdr)

Annunci

From → qdr

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...